Newsletter 2018

IN PRIMO PIANO

ISCRIVITI ALLE NEWS
  • NEWSLETTER  Nr 1 - Raccontare la montagna per raccontare la vita

    Dal 30 agosto  al 2 settembre  2018 Arzo torna a ospitare il Festival internazionale di narrazione che non mancherà di animare, con racconti per bambini e adulti, le corti, i giardini e la piazza del paese. Ma quest’anno, il Festival ha voluto dedicare un programma speciale allo spazio delle cave di marmo. In cava, infatti, saranno presentati alcuni degli spettacoli della diciannovesima edizione. Tra questi quelli di Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi, due autori e attori che hanno fondato la Compagnia degli (S)legati dedicando la loro ricerca artistica alla narrazione delle imprese alpinistiche.

     

    La montagna, la scalata verso la vetta, la cordata, rappresentano da tempo profonde metafore esistenziali e le narrazioni di alpinismo affascinano non solo coloro i quali praticano con passione l’escursionismo ma anche lettori e spettatori che ritrovano in quelle esperienze estreme il confronto con se stessi, con i propri sogni e i propri limiti e il senso profondo dei legami umani di fronte alle sfide e all’imprevedibilità del destino.

     

    Un altr(o) Everest è il titolo dello spettacolo ospite della Cava piccola venerdì sera 31 agosto alle 21.30 e racconta la  storia vera di Jim Davidson e Mike Price, due amici che nel 1992 decidono di scalare il Monte Rainier nello stato di Washington: “The Montain” come la chiamano a Seattle, un passaggio obbligato per chi, nato in America, vuole definirsi Alpinista. Nella sua spietata semplicità, il racconto della loro impresa si fa emblema della storia di un’indissolubile amicizia.

     

    Sabato sera alle 19.00 il pubblico potrà raggiungere, con una breve “scalata”, Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi nella Cava alta per assistere a (S)legati, spettacolo tratto dal best seller La Morte sospesa di Joe Simpson.

     

    La compagnia degli (Slegati) sarà inoltre ospite della Corte dei miracoli, sabato pomeriggio, in un incontro con il pubblico, durante il quale gli attori-narratori si confronteranno con lo scrittore e alpinista Enrico Camanni sull’esperienza di vivere e raccontare la montagna.

     

    Questo percorso di teatro e alpinismo, all’interno del programma del Festival, è sostenuto dal Club Alpino Svizzero - Sezione Ticino.

     

     

SEGUICI SU
SEGUICI SU
IN ITINERE - il nostro blog

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER